Trento - Bondone
mercoledì 29 maggio 2019
Un mese alla «Trento Bondone», via alla vendita dei biglietti

A un mese dall'appuntamento, la 69ª «Trento Bondone» in questi giorni sta per entrare ancora una volta nel mirino dei piloti e degli appassionati. La gara automobilistica organizzata dalla Scuderia Trentina, settimo appuntamento del Campionato Italiano della salita e settima tappa del Campionato Europeo, ha cominciato in questi giorni ad accettare le iscrizioni, che si compilano ed inviano attraverso il modulo on line. Nel contempo, grazie alla possibilità di utilizzare l'Angolo dello Sport di Piazza Battisti, la piccola struttura che il Comune mette a disposizione delle realtà associative cittadine per promuovere i propri eventi, la più prestigiosa gara continentale verrà promossa nel centro storico di Trento, dove verrà data la possibilità a chi vorrà seguire dal vivo la competizione di acquistare sin d'ora il biglietto valido per la due giorni ad un prezzo promozionale, nonché i gadget disponibili. La casetta sarà aperta domani, venerdì e sabato dalle ore 10 alle ore 19 e sarà gestita dallo staff della Scuderia, a disposizione di chi vorrà chiedere informazioni. I biglietti si possono prenotare anche sulla piattaforma online di Eventbrite.
Nel frattempo il Civm, messosi in moto il 14 aprile con la «Luzzi Sambucina», sta per fare tappa in Friuli, dove domenica prossima si disputerà la «Verzegnis Sella Chianzutan», che sarà seguita da altre due gare prima di approdare a Trento. Lo stesso vale per il Cem, che farà tappa in Repubblica Ceca e poi in Germania prima di puntare verso il Monte Bondone. A dominare la scena sarà ancora una volta la sfida sul filo dei secondi fra Christian Merli e Simone Faggioli, pronta a tornare in nuce dopo il forfait di un anno fa del toscano. Nella memoria dei tifosi sono ancora vive le immagini del primo successo conquistato in carriera dal pilota trentino nella gara di casa giusto un anno fa, ma vorrebbero anche vedere ripetersi la scena con Faggioli, per nove volte vincitore a Vason, in pista accanto a lui. Non sarà facile, perché la Norma M20 del toscano ha caratteristiche più adatte a questo tracciato rispetto all'Osella Fa30 di Merli, ma la sfida è apertissima, come dimostra la classifica del Campionato Europeo, che li vede appaiati al comando a quota 100. Interessante sarà anche la corsa verso il podio assoluto, al quale possono ambire in molti, compreso Diego Degasperi, così come quella ai titoli di gruppo e di classe. Anche la gara riservata alle vetture storiche avrà validità europea.
La Scuderia Trentina è la lavoro da mesi per preparare al meglio il percorso e per mettere al solito i piloti nelle migliori condizioni per correre, ma anche per offrire un vero spettacolo al pubblico e agli sponsor, fin dalle verifiche tecniche del venerdì pomeriggio in Piazza Dante. Non resta che attendere ancora un po'.

© www.sportrentino.it - tools for sports sites - page created 0,016 sec.