6° Slalom Sette Tornanti
5 agosto 2018
CIVM
Faggioli, Nappi e Merli in evidenza a Caltanissetta
sabato 21 maggio 2011

È entrata nel vivo la 57esima edizione della Coppa Nissena. Si sono da poco concluse le due manche delle Prove Ufficiali sul veloce tracciato dallo sviluppo di 5.450 metri.
Sono stati 200 i cronomen ad affrontare le due salite, la seconda disputata solo parzialmente su tracciato bagnato dalla pioggia, che hanno messo in grande evidenza lo stato di forma e la perfetta preparazione del portacolori della Best Lap Simone Faggioli, che sta sferrando l’attacco decisivo al vertice della serie Tricolore CSAI. La sfida che il toscano dell’Osella ha lanciato al leader della graduatoria assoluta Christian Merli prende corpo grazie all’estrema competitività espressa al volante della FA30 Zytek. Da parte sua, il trentino della Vimotorsport si trova a dedicare molto tempo all’individuazione della miglior configurazione della Picchio P4, trovandosi al debutto nella gara siciliana al volante della Sport abruzzese.
A dirimere il duello, potrebbe essere il partenopeo Piero Nappi della Best Lap. Dopo aver saltato la seconda tappa del CIVM di Erice, Nappi si ripresenta nella gare tricolori con la Osella PA 30 Zytek dovendo risolvere stravolgerne l’assetto, lamentando un eccessivo beccheggio paventando l’ipotesi di indurire l’estensione degli ammortizzatori anteriori.

“Tutto a posto” afferma il cosentino Carmelo Scaramozzino, commentando le sue prestazioni al volante della Lola B/02 Zytek Ionia, accomunato nell’analisi di Samuele Cassibba, molto veloce con la Formula Master dell’Ateneo. Ha invece effettuato due salite di conoscenza Angelo Marino, per capire il comportamento della Ligier JS 49.
“Era molto scivolosa la strada, specie nella parte finale e non è stato facile capire il comportamento della vettura” afferma anche Omar Magliona che non ha spinto a fondo preferendo prendere le misure del percorso di gara con la Osella PA 21 Best Lap, mentre il calabrese Rosario Iaquinta attende sornione la gara di domani per dare la zampata decisiva con la Osella nei colori New Media Eventi.

Nelle Gran Turismo rientra Leo Isolani, dovendo adattare il bilanciamento della sua Ferrari 575 alle nuove gomme, mentre Roberto Chiavaroli ha qualche difficoltà d’adattamento con la Ferrari 430 Best Lap.
Roberto Di Giuseppe è già in assetto da gara, con la sua Alfa Romeo GTA messa a punto dopo le difficoltà d’elettronica patite a Erice, mentre Fabrizio Pandolfi appare in leggera difficoltà con la Alfa Romeo 155 V6 ti a cui slitta la frizione.
Ha problemi con la Mitsubishi Evo Global Rally r, per la rottura di un raccordo del turbo Sandro Acunzo, a impedirgli di sfruttare al meglio le potenzialità della vettura. Cosa che invece fa perfettamente Rudi Bicciato, il leader del Gruppo A intenzionato a vincere la terza gara di fila, dopo Spino e Erice.
Ancora una volta è la coppia della Rubicone Corse composta da Giovanni del Prete e Lino Vardanega a dare un anticipo del duello sul veloce tracciato, entrambi al volante di performanti Mitsubishi Lancer.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

SCUDERIA TRENTINA
Via Rienza, 12/d - 38121 Trento | Tel. e Fax 0461.420266
E-mail: segreteria@scuderiatrentina.it