6° Slalom Sette Tornanti
5 agosto 2018
CIVM
Il Civm approda in Puglia per la Coppa Selva di Fasano
sabato 23 luglio 2011
fonte: Aci Sport

Si correrà domenica 24 luglio la 54^ Coppa Selva di Fasano, tradizionale appuntamento pugliese del Campionato Italiano Velocità Montagna, organizzato dalla dinamica Scuderia Egnathia. L’ottava prova del C.I.V.M. entrerà nel vivo venerdì 22 luglio con le verifiche tecniche e sportive, dalle 11 alle 19.30, immerse nel verde e nella frescura della Selva di Fasano. Sabato 23 luglio giornata dedicata alle due salite di prove ufficiali, con la prima manche che inizierà alle 10.30, sulla tradizionale linea di partenza posizionata alle porte di Fasano sulla s.s. 172 da dove iniziano i 5,6 Km di percorso che porta i concorrenti fino al Viale Nuovo di Selva di Fasano. Un tracciato dal fascino unico assai selettivo e impegnativo dove molto difficile è la scelta dell’assetto migliore per la varietà di fondo e di sede stradale. Domenica 24 luglio alle 9.30 scatterà l’ottava prova del massimo Campionato Italiano riservato alle corse in salita organizzato dalla Commissione Sportiva Automobilistica dell’Automobile Club D’Italia.
Ogni punto ha importanza in prospettiva di un campionato che è arrivato alla sua ottava prova, sulle dodici in calendario. Per la classifica assoluta il pluricampione fiorentino Simone Faggioli seppur saldamente al comando, non da niente per scontato, per cui punterà al successo in gara con la sempre perfetta Osella FA 30 Zytek di gruppo E2/M. Chi vuole e cerca con forza la rimonta è il trentino Christian Merli, il pilota della Vimotorsport al volante della Picchio P4 spinta da motore turbo, che non si accontenta di aver ipotecato il Trofeo di gruppo E2/B, vuole inseguire fino in fondo il titolo assoluto. Un terzo incomodo sempre pronto ad approfittare di qualunque indecisione da parte della concorrenza, il pistoiese Franco Cinelli che sa cosa chiedere alla sua Lola Zytek di F.3000 che ora ben conosce. Il toscano è tallonato nella terza posizione in classifica, a solo mezzo punto, dal forte partenopeo Piero Nappi, che usa sempre con più disinvoltura la sua Osella FA 30 Zytek, sul quale pesa il ritiro a Trento. Nappi e Cinelli sono a pari punti attualmente nella classifica di gruppo E2/M. Quinta piazza a soli cinque punti dal podio c’è il leader di gruppo E1 Fabrizio Pandolfi, apparso nella stagione in corso in particolare forma ed in ottima sintonia con la sua alfa 155 V6.
Al podio di gruppo E2/M ed alla coppa di classe 2000, nonché all’under mira l’attuale leader della classifica giovani Samuele Cassibba, il pilota siciliano che continua a convincere con la sua Tatuus F. Master, con la quale precede il trentino Adolfo Bottura che però a Fasano sarà al volante della Radical proto. Ma in sicura corsa per il successo in gara saranno anche il siciliano Luigi Bruccoleri su Osella PA 27 BMW ed il calabrese Carmelo Scaramozzino su Lola Zytek 02, anche se entrambi trasparenti ai fini della classifica C.I.V.M.. In gruppo E2/B, quello riservato alle biposto preparate con regolamentazione europea, è arrivata la novità della neo entrata Wolf GB08 spinta da motore Mugen da 3000 cc., che ora il comisano Giovanni Cassibba, attualmente secondo di categoria per le gare disputate con l’Osella, vuole provare in gara contro il cronometro a Fasano. Atteso spareggio per la terza posizione per adesso condivisa tra il trapanese Vincenzo Conticelli al volante della prestante Osella PA 30 Zytek, con la quale sta sempre più prendendo confidenza, contro il calabrese Giuseppe Rubino in gara con la Elia Avrio, come il rientrante catanese Domenico Polizzi. Ma avversario in grado di impensierire tutti nella classifica della gara, sarà il locale Francesco Leogrande che per la sua corsa casalinga ha scelto la potenza della Osella PA 30 Zytek. Tra i prototipi biposto preparati secondo la normativa nazionale di gruppo CN, in testa c’è il sardo campione 2010 Omar Magliona, con l’Osella PA 21/S Honda curata dal team Faggioli, impegnato in un avvincente duello con il calabrese Rosario Iaquinta, da sempre a suo agio al volante delle biposto ed in particolare dell’Osella PA 21/S Honda della Catapano Corse. Attualmente terzo in classifica di gruppo e sempre più convincente nelle sue crescenti prestazioni è l’attore Ettore Bassi, nella stagione in corso assiduamente impegnato in C.I.V.M., che nella sua gara di casa vorrà dare un’ulteriore prova dell’ottimo livello raggiunto al volante della sua biposto. Continuerà il suo apprendistato anche il giovane under salernitano Angelo Marino che ha scommesso sulla Ligier JS 49 Honda per la sua stagione d’esordio sui prototipi, anche se veloce si sta rivelando il tirocinio di un altro giovane, il siciliano Francesco Conticelli anche lui esordiente 2011 sulla Osella PA 21/S di classe 2000. Il gruppo GT arriva in Puglia con Leo isolani in vetta alla classifica con la sempre ammirata Ferrari 575 GT1, alla quale il pilota anconetano sa chiedere molto, soprattutto nel duello serrato con il veneto, diretto avversario e detentore del titolo Antonio Forato, che punta sempre sull’agilità della sua Lambirghini Gallardo GT Cup a trazione posteriore, per insidiare la vetta di gruppo. In GT2 si nota sempre più la presenza dell’esordiente siciliano Pierdavide Sofia che ha scelto una vettura impegnativa come la 360 di Maranello per il suo apprendistato in salita. Mentre continua la positiva esperienza del pilota e preparatore bresciano Francesco Abate sempre più soddisfatto della sua Lotus 2 Eleven. In gruppo E1 alle spalle i Pandolfi a soli dodici punti e mezzo c’è il teramano Roberto Di Giuseppe limitato soltanto dalla sorte avversa che lo ha finora accompagnato, ma che cerca certamente la rimonta verso la vetta con la su Alfa 155 GTA. Pronto all’attacco c’è anche il bolognese Fulvio Giuliani che vuole scrollarsi di dosso al più presto la sfortuna che a Trento lo ha rallentato per un serio guasto al motore della sua Lancia Delta EVO, gemella di quella del sempre più deciso pesarese Marco Sbrollini. Ma al podio di gruppo mira decisamente anche il partenopeo Luigi Sambuco che con la prestante ed agile Alfa 155 ha già ipotecato la Coppa di classe 2000. Chi cerca sicuramente riscatto nella classe maggiore è l’ascolano Alessandro Gabrielli, che attende l’occasione opportuna per mostrare il valore della sua Lamborghini Gallardo. A caccia di punti pesanti per la classe 1400 ci sarà il siracusano Ignazio Cannavò sulla Peugeot 205, ma nella stessa classe come avversario diretto tra gli iscritti al CIVM avrà il catanzarese Gianluca Rodino con la Peugeot 106. Nella classe fino a 1150 a fare il pieno di punti e ad ipotecare la Coppa di categoria ci penserà la perugina Deborah Broccolini con la sua Citroen C1, che comanda la classifica femminile del C.I.V.M.. In classe fino a 1600, come consuetudine a Fasano, ci sarà l’attesa sfida nella sfida, quella tra personaggi dello spettacolo e della TV tra i quali Raffaello Balzo, Giulio Berruti, Luca Cassol (Capitan Ventosa), Luca Capuano, Gimmy Ghione, Flavio Montrucchio e Stefano Masciarelli, tutti al volante delle Seat Ibiza Cup protagoniste del monomarca della casa spagnola in pista, all’interno del Campionato Italiano Turismo Endurance.
Rudi Bicciato ha vinto tutte le gare finora disputate al volante della Mitsubishi Lancer EVO ed ora il bolzanino della Scuderia Mendola cerca senz’altro l’En Plein in gruppo A, anche se il campano Sandro Acunzo quando non inseguito dalla sfortuna, si è pericolosamente avvicinato alla vetta con la sua Lancer dei tre diamanti. In classe 2000 il comando è saldamente in mano al pesarese Ferdinando Cimarelli ed alla sua Alfa 147 Cup, comunque in Puglia il catanese salvo D’Amico sa come interpretare al meglio il percorso con la sua Renault New Clio, ma alla vetta di classe ambirà anche il triestino Paolo Parlato che torna in gara con la sua Honda Civic Type-R. Alla lotta di vertice parteciperà senz’altro il reatino Claudio Giobbi con la sviluppata Alfa 156 derivata dalla pista. Ma a puntare anche alle posizioni alte di gruppo saranno anche i duellanti per la classe 1600 come il locale Gasperino Tinella ed il campano Giuseppe D’Angelo, entrambi in un ottimo stato di forma e di intesa con le loro Peugeot 106 1.6 16V.
N testa al gruppo N il sempre verde e combattivo Lino Vardanega arriva in Puglia con la sua Mitsubishi EVO X per allungare le distanze dal diretto inseguitore Michele Buiatti su Honda Civic Type-R di classe 2000. era il veneto ed il friulano sono in molti che a Fasano puntano in alto nella classifica di gruppo, come il potentino Achille Lombardi, attualmente 3° con la sua Honda Civic e sempre ottimo interprete del tracciato brindisino, come il salernitano Giovanni Del prete che dopo la sfortuna delle ultime gare vuole il riscatto e la rimonta in classifica con la sua Mitsubishi Lancer EVO – Rubicone Corse. Ma in classe 2000 nella gara di casa cercherà la migliore prestazione il fasanese Oronzo Montanaro, ora che l’intesa con la Honda Civic di preparazione Ciarcelluti ha raggiunto ottimi livelli. Per il successo di gruppo in gara tutti dovranno però fare i conti con un altro esperto locale come Giovanni Lisi che ha scelto la Mitsubishi Lancer per la sua corsa di casa, anche se non in lotta per il CIVM. In classe 1600 il leader piemontese Giovanni Regis vorrà rafforzare la sua posizione al volante della Peugeot 106 1.6, contro le gemelle del reatino Giordano Di Stilio e del locale Giacomo Liuzzi, ma dovrà difendersi anche dalla Citroen Saxo del giovane under Cosimo Rea, sempre più insidioso.
In aumento di gara in gara gli iscritti al neo nato gruppo Racing Start, in cui cercherà nuovi punti utili l’abruzzese Andrea Marchesani al volante della Fiat 500, ma tra gli altri in gara ci sarà l’esperto e poliedrico pilota e preparatore Maurizio Abate con una Renault Clio RS.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

SCUDERIA TRENTINA
Via Rienza, 12/d - 38121 Trento | Tel. e Fax 0461.420266
E-mail: segreteria@scuderiatrentina.it