6° Slalom Sette Tornanti
5 agosto 2018
Levico - Vetriolo
Strenghetto e Bologna a caccia del record
venerdì 23 maggio 2003

Dei 110 iscritti alla ventesima "Levico - Vetriolo Panarotta", i pretendenti alla vittoria assoluta e, perché no, a tentare la caccia al nuovo record, sembrano essere solamente il trentino Paolo Strenghetto, vincitore dell'edizione 2001 con la sua Sighinolfi Bmw e il siciliano Erasmo Bologna, dominatore della passata edizione al volante della sua Osella Pa 20/S motorizzata Bmw. Il ritocco del record, che appartiene al pluricampione europeo Franz Tschager con il tempo di 4'20"53, pare un impresa difficile, ma molto dipenderà dalle condizioni atmosferiche, dalla temperatura, dall'umidità e, conseguentemente dalla carburazione dei potenti mezzi.
Lo spettacolo della ventesima cronoscalata organizzata dalla Scuderia Trentina, in collaborazione con l'Aci di Trento, avrà come preludio le tradizionali verifiche tecniche, in programma nella giornata di sabato 24 maggio, non più al Palasport di Levico, ma in località Lochere di Caldonazzo dalle 13 alle 19, mentre prove cronometrate e gara si disputeranno tutte nella giornata di domenica 25 maggio: alle 10 le prove ufficiali e alle 14 la partenza del primo concorrente da località Guizza.
La corsa trentina, valida per la Coppa Italia della Montagna e per il Campionato Triveneto, si svolgerà anche grazie al supporto dell'Azienda di Promozione turistica, del Comune e della Casa Rurale di Levico, che hanno creduto e continuano a credere ciecamente in questa kermesse di assoluto prestigio.
Il lotto dei partenti è dunque definito e vedrà al via 110 equipaggi, dei quali trenta vetture d'epoca, una quindicina Scadute di omologazione e sessantacinque moderne. Trenta invece i piloti trentini iscritti e venti gli altoatesini, che si affronteranno su un percorso, definito dagli stessi driver tra i più belli d'Italia. L'organizzazione, diretta da Giorgio Sala e dal presidente della Scuderia Trentina Fiorenzo Dalmeri, ha curato tutto nei minimi particolari, concentrando tutti gli sforzi soprattutto sulla sicurezza, da sempre fiore all'occhiello della gara levicense. L'asfalto è perfetto e i nove chilometri di gara sono davvero impegnativi, con un dislivello di 800 metri e una pendenza sopra l'8%.
Detto dei favoriti Strenghetto e Bologna, non bisogna dimenticare che a Levico le soprese non sono mai mancate. Quindi attenzione ai prototipi di Maggiani, Asta e Sartoretto, mentre tra gli iscritti non dovrebbe mancare neppure il sempreverde Mauro Nesti, dominatore di quattro edizioni. Gabriella Pedroni, campionessa italiana in carica con la sua Ford Escort Cosworth, punta certamente a ripetere l'exploit dello scorso anno, dove conquistò il miglior tempo tra le gruppo N. Ma sarà un gran duello con Diego Degasperi, con l'identica vettura, in ottima forma dopo le vittorie di Predappio e alla Salita del Costo. Per l'assoluta di gruppo A, il nome da sottolineare potrebbe essere quello di Rudy Bicciato, in gara con la Mitsubishi Lancer. Nel Challenge Salita, il pronostico è invece tutto per Giorgio Leonardi in gara con la nuova vettura, la Peugeot 306 Maxi. Tra le scadute di omologazione occhi puntati su i trentini Camera, Vettori e Pioner, ma il padovano Gianfranco Muzio, in gara con la potente Renault R5 Maxi, potrebbe staccare il miglior tempo.
Non mancherà lo spettacolo neppure nella gara riservata alle vetture d'epoca, dove i campioni italiani, quali il giovane Matteo Moratelli al volante della Fulvia 2C e Sergio Moratelli con la Fulvia Hf, regaleranno sicuramente divertimento.
Per motivi di sicurezza la strada provinciale numero 11 resterà chiusa al traffico subito dopo l'abitato di Levico Terme, dalle 8.30 fino al termine della gara, previsto per le 17.30 circa. Sarà comunque possibile raggiungere il tracciato di gara dalla strada secondaria di Vignola Falesina. Come tutti gli eventi sportivi anche per assistere alla Levico - Vetriolo è previsto un biglietto d'ingresso, fissato alla cifra di 8 euro. Gli organizzatori hanno però deciso di prevedere l'ingresso gratuito per i bambini di età inferiore ai 14 anni.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,562 sec.

SCUDERIA TRENTINA
Via Rienza, 12/d - 38121 Trento | Tel. e Fax 0461.420266
E-mail: segreteria@scuderiatrentina.it