6° Slalom Sette Tornanti
5 agosto 2018
CIVM
Successo di Christian Merli al Passo dello Spino
domenica 1 maggio 2011
fonte: Aci Sport

Christian Merli su Picchio P4 di gruppo E2/B ha vinto la 39^ Pieve Santo Stefano Passo dello Spino, la gara toscana curata dall´efficiente Pro Spino, che ha aperto il Campionato Italiano Velocità Montagna 2011, la fervente serie tricolore organizzata dalla Commissione Sportiva Automobilistica dell´Automobile Club d´Italia. La corsa si è svolta sotto un minaccioso cielo coperto ma su fondo asciutto. Sul podio della prima stagionale di C.I.V.M. è salito anche il napoletano Piero Nappi che si è aggiudicato il successo nel gruppo E2/M al volante della Osella FA 30 Zytek, seguito dal sempre combattivo pistoiese Franco Cinelli su Lola B99/50 Zytek.
Il podio della gara aretina ed anche della classifica assoluta di Campionato si è delineato sin dalla prima salita di gara, quando il trentino della Vimotorsport ha fatto segnare l´ineguagliabile tempo di 2´39"57 sui 6 Km dell´impegnativo e vario tracciato, con il napoletano della Best Lap non contento del rendimento del propulsore ed il toscano della Scuderia Etruria che a fatica ha domato i cavalli della monoposto di F.3000 dopo alcuni mesi di inattività.
-"Sono davvero contento di aver iniziato la stagione con un successo - ha dichiarato Merli - è una grande soddisfazione aver constatato che il lavoro di aggiornamento svolto alla meccanica ed all´aerodinamica dalla casa madre e da Tschager Motorsport, è stato efficace"-. -"In prova avevo montato delle gomme troppo dure per il tracciato - ha spiegato Nappi - in gara invece, il motore è risultato eccessivamente ricco nell´alimentazione ed il suo rendimento non è stato ottimale"-. -"Ho faticato molto - sono state la parole di Cinelli - ho accusato molto i mesi di inattività, bisogna riprendere i giusti ritmi. Ma il risultato va benissimo"-.
Quarta posizione in gara per il sempre arrembante eugubino Andrea Picchi al volante della Lola Alfa Romeo, prontamente ripristinata dopo l´uscita di strada in prova. Quinta piazza assoluta ed un ottimo successo di gruppo CN per il rientrante calabrese di Castrovillari Rosario Iaquinta che si è immediatamente trovato a suo agio di nuovo al volante dell´Osella PA 21/S Honda curata dalla Catapano Corse con la quale ha duellato con il sardo campione di gruppo in carica Omar Magliona su vettura gemella, autore di qualche sbavatura nella prima salita, poi migliore nella seconda e settimo assoluto alla fine, alle spalle del calabrese Scaramozzino su Lola F.3000. Ottavo nell´assoluta e primo di classe 2000 tra le monoposto il giovane siciliano Samuele Cassibba con la Tatuus F. Master risultata un po´ ballerina sul posteriore nella prima salita, che ha preceduto nella classe Adolfo Bottura su vettura gemella. A completare la top ten due siciliani Vincenzo Conticelli al debutto su Osella PA 30 e Giovanni Cassibba sulla versione PA 20 dell´Osella. Ottimo esordio in gruppo CN per il giovane salernitano Angelo Marino, under 25 2010, terzo nella classifica di C.I.V.M. di gruppo al volante dell´esordiente Ligier JS 49 Honda, scavalcato nella seconda salita dall´Osella PA 21 del fiorentino Stefano Peroni.

In gruppo GT buona la prima per l´anconetano Leo Isolani, leader dell´omonimo team e protagonista sin dalle prove con la sempre ammirata e potente Ferrari 575 GT1, sulla quale si sono rivelate molto efficaci le nuove gomme. Alle spalle del vincitore il campione 2010 di gruppo N Roberto Chiavaroli, il pescarese immediatamente protagonista al debutto con la Ferrari F430 Gt Cup. Terzo il trevigiano campione in carica GT, Antonio Forato ha accusato un po´ di sottosterzo sulla Lamborghini Gallardo GT Cup, a trazione posteriore come stabilito con il regolamento GT, un testacoda nella seconda salita lo ha privato del secondo posto. Primi punti utili a ridosso del podio di gruppo per il reggiano "Ragastass" sempre più a suo agio in salita sulla Ferrari F430. Positivo l´esordio della Lotus 2Eleven della PB Racing affidata al bresciano Francesco Abate, terzo tra le GTCup, che ha molto apprezzato l´agilità della vettura scoperta, dopo qualche problema di gioventù alla 1^ e 2^ marcia in prova. Il duello per il gruppo E1 si è deciso per un secondo e mezzo a favore di Roberto Di Giuseppe, il teramano Campione in carica che ha guidato la sua Alfa 155 GTA di nuovo al massimo della forma dopo la toccata in prova per un guasto allo sterzo, che ha sopravanzato il bolognese Fulvio Giuliani vincitore della prima salita, ma limitato da un problema alla trasmissione sulla Lancia Delta EVO dell´AB Motorsport. Terzo sul podio il fiorentino della Giglio Racing Fabrizio Pandolfi a cui è costato caro un calo di batteria sull´Afa 155 V6 allo start della prima salita. In classe 2000 successo per il calabrese Natale Stabile su Alfa 147 Cup. Nelle altre due classi, Senesi primo tra le 1600 ed il reatino Emiliano Di Muzio in classe 1400 su Peugeot 106 Rallye. Rientro in gruppo A con primo successo per l´altoatesino Rudi Bicciato su Mitsubishi Lancer, il pilota della Scuderia Mendola ha dominato entrambe le salite di gara precedendo sul traguardo il campano Sandro Acunzo anche lui sulla Lancer dei tre diamanti, autore di un testacoda nella seconda salita di gara. Sfortunato l´abruzzese Gabri Spacco che si è girato nella prima salita con la sua Lancer. Terzo sul podio e primo di classe 2000 il reatino Sandro Giobbi molto agile sull´Alfa 156, mentre il detentore della coppa di classe 2010 Ferdinando Cimarelli è riuscito a conquistare il secondo posto di categoria grazie ad una seconda salita in attacco al volante dell´Alfa 147 Cup. Il triestino Paolo Parlato ha festeggiato con il secondo posto in C.I.V.M. tra le 2000 e 4° nell´assoluta, su Honda Civic, i suoi 40 anni di carriera sportiva, iniziati proprio allo Spino del ´71. In classe 1600 il salernitano portacolori Puntese corse Giuseppe D´Angelo ha inaugurato con il primato il suo rientro in C.I.V.M. sulla Pyuegeot 106 1.6 16V.

Lino Vardanega ha siglato con la vittoria di gruppo N il suo rientro nella serie tricolore, l´inossidabile trevigiano della Rubicone Corse si è imposto al volante della Mitsubsishi Lancer EVO X alla fine dell´avvincente sfida con il trentino Maurizio Pioner su vettura gemella limitato da un concorrente raggiunto nella prima salita e poi con lo sfortunato vincitore della prima salita di gara Giovanni Del Prete, il salernitano fermato da un problema elettronico alla sua Lancer allo start della seconda gara. Il friulano Michele Buiatti ha inaugurato il 2011 con un successo in classe 2000 ed il terzo posto di gruppo, alla fine di un appassionate duello con il potentino Achille Lombardi, finito con un distacco di soli 21 decimi tra le due Honda Civic Type-R. In classe 1600 successo nella prima salita per il pescarese Giordano Di Stilio su Peugeot 106, ma il trentino Diego De Gasperi con il successo nella 2^ al volante della Honda Civic, è riuscito ad avere la meglio in classifica. Primi punti utili al neo nato titolo C.I.V.M. di gruppo Racing Start per il bergamasco Mario Tacchini su Fiat Punto Sporting.

Classifica dei primi 10: 1. Christian Merli (Picchio P4) in 5´18"53; 2. Nappi (Osella FA 30 Zytek) a 9"38; 3. Cinelli (Lola B99/50) a 17"53; 4. Picchi (Lola Alfa Romeo) a 20"82; 5. Iaquinat (Osella PA 21/S Honda) a 20"98; 6. Scaramozzino (Lola Zytek ´02) a 21"58; 7. Magliona (Osella PA 21/S Honda) a 21"97; 8. Cassibba S. (Tatuus F. Master) a 26"26; 9. Conticelli V. (Osella PA 30 Zytek) a 30"07; 10. Cassibba G. (Osella PA 20/S BMW) a 31"11.

Classifica di gruppo in gara: Gruppo E2/M: 1. Piero Nappi (Osella FA 30 Zytek) in 5´27"91; 2. Cinelli (Lola B99/50 Zytek) a 8"15; 3. Picchi (Lola Alfa Romeo) a 11"44; 4. Scaramozzino (Lola Zytek 02) a 12"20; 5. Cassibba S. (Tatuus F.Master) a 16"88. Gruppo E2/B: 1. Christian Merli (Picchio P4) in 5´18"53; 2. Conticelli V. (Osella PA 30 ZYtek) a 30"07; 3. Cassibba G. (Osella PA 20/S BMW) a 31"11; 4. Sambuco (Osella PA 21/S Honda) a 35"55; 5. Berardi (Osella PA 20/S BMW) a 49"51. Gruppo CN: 1. Rosario Iaquinta (Osella PA 21/S Honda) in 5´39"51; 2. Magliona (Osella PA 21/S Honda) a 0"99; 3. Peroni S. (Osella PA 21/S Honda) a 10"93; 4. Marino (Osella PA 21/S Honda) a 14"56; 5. Conticelli F. (Osella PA 21/S Honda) a 20"64. Gruppo GT: 1. Leo Isolani (Ferrari 575) in 6´10"55; 2. Chiavaroli (Ferrari F430) a 18"24; 3. Forato (Lamborghini Gallardo) a 23"52; 4. "Ragastass" (Ferrari F430) a 24"27; 5. Abate F. (Lotus 2Eleven) a 24"57. Gruppo E1: 1. Roberto Di Giuseppe (Alfa 155 GTA) in 6´11"38; 2. Giuliani (Lancia Delta EVO) a 1"31; 3. Pandolfi (Alfa 155 V6) a 3"18; 4. Stabile (Alfa 147 Cup) a 22"79; 5. Sbrollini (Lancia Delta EVO) a 23"11. Gruppo A: 1. Rudi Bicciato (Mitsubishi Lancer EVO) in 6´27"14; 2. Acunzo (Mitsubishi Lancer EVO) a 13"41; 3. Giobbi (Alfa 156) a 15"49; 4. Cimarelli (Alfa 147 Cup) a 16"45; 5. Boninsegni (Abarth Grande Punto) a 18"04. Gruppo N: Lino Vardanega (Mitsubishi Lancer EVO X); 2. Pioner (Mitsubishi Lancer EVO) a 5"09; 3. Buiatti (Honda Civic Type-R) a 14"61; 4. Lombardi (Honda Civic Type-R) a 14"82; 5. Malizia (Honda Civic Type-R) a 25"46. Gruppo Racing Start: 1. Paolo Mancini ( Renault Clio RS) in 7´37"64; 2. Tacchini (Fiat Punto Sporting) a 49"48.

Classifica assoluta C.I.V.M.: 1. Christian Merli, p. 16; 2. Nappi, 12; 3. Cinelli, 10; 4. Iaquinta e Magliona, 7

Classifica di gruppo C.I.V.M.: Gruppo E2/M: 1. Nappi, p. 15; 2. Cinelli, 12; 3. Bottura, 10; Gruppo E2/B: 1. Merli, 15; 2. Rubino, 12. Gruppo CN: 1. Iaquinta e Magliona, 13, 5; 3. Marino, 10. Gruppo GT: 1. Isolani, 15; 2. Chiavaroli, 11; 3. Forato, 8. Gruppo E1: 1. Di Giuseppe, 13,5; 2. Giuliani, 12,5; 3. Pandolfi, 11. Gruppo A: 1. Bicciato, 15; 2. Acunzo, 12; 3. Cimarelli, 10. Gruppo N: 1. Vardanega, 12,5; 2. Pioner, 12; 3. Buiatti, 9. Racing Start: 1. Tacchini, 15.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,482 sec.

SCUDERIA TRENTINA
Via Rienza, 12/d - 38121 Trento | Tel. e Fax 0461.420266
E-mail: segreteria@scuderiatrentina.it